In prima linea nella riduzione degli errori con i farmaci antineoplastici

 

Il Ministero della Salute ha pubblicato un documento denominato “Raccomandazione per la prevenzione degli errori in terapia con farmaci antineoplastici” in cui vengono fornite specifiche indicazioni sulla prescrizione, sulla preparazione e sulla somministrazione delle terapie chemioterapiche.

cucciolo peluche dottore

I farmaci antineoplastici sono tutti quei medicinali che inibiscono lo sviluppo delle cellule tumorali: si tratta di una tipologia di farmaci ad alto grado di tossicità. Essendo dei composti ad alto rischio si rende dunque necessaria una gestione efficace di tutti i processi ad essi legati, dalla gestione delle scorte alla somministrazione.

I pazienti sottoposti a cicli di terapia con farmaci di questo tipo attraversano già un periodo difficile: la preoccupazione di possibili errori nella somministrazione o nel dosaggio non dovrebbe essere un altro motivo di timore, non in una sanità che ha fatto progressi da gigante negli ultimi anni. Noi di MEDarchiver dedichiamo molto tempo a definire metodi e procedure per la prevenzione degli errori perché siamo convinti che la tolleranza zero sia la base di qualsiasi applicativo e processo medico.

In un settore che ha fatto passi da gigante nelle definizione di cure e terapie prima impensabili, non si possono ammettere errori grossolani e spesso evitabili

Le raccomandazioni del Ministero della Salute

Nel documento elaborato dal Ministero della Salute, è proprio a causa dell’elevata tossicità di questo tipo di farmaci che gli errori in corso di terapia oncologica possono provocare danni per nulla trascurabili. Dunque, la prevenzione degli errori e il corretto monitoraggio dei farmaci deve essere uno dei requisiti fondamentali di qualsiasi procedura o strumento che operi in ambito oncologico.

Nell’elaborato si legge che gli organi decisionali devono farsi carico di “implementare azioni di miglioramento tra le quali risultano di notevole rilevanza l’introduzione di tecnologie informatizzate […]”. In MEDarchiver facciamo proprio questo: fin dal 2001 siamo in prima linea nella creazione di sistemi informatici che permettano di ridurre i rischi e rendere più efficaci i processi medici, qualunque essi siano.

Quando abbiamo creato OMM abbiamo pensato proprio a questo: tolleranza zero e massima efficienza.

La grande battaglia verso la tolleranza zero

bambina guerriero medicina

Oncology Medication Management è la nostra soluzione specificatamente studiata per la gestione completa del processo del farmaco chemioterapico, dal ciclo di preparazione fino al controllo delle somministrazioni coprendo tutte le aree di competenza e considerando tutti gli attori del processo terapico. La cura del cancro continua ad essere una delle sfide più grandi della medicina odierna, costituendo un settore tra i più difficili e impegnativi come dispiegamento di risorse. La sicurezza per noi non è solo importante, ma è fondamentale: per questo abbiamo progettato OMM con dei livelli di sicurezza e monitoraggio in tempo reale finora disponibili soltanto per le terapie intensive.

Nel documento redatto dal Ministero della Salute ci sono 5 punti fondamentali da tenere sotto controllo nel corso del processo chemioterapico: procedure, scorte, prescrizioni, controllo e organizzazione. OMM si propone come la soluzione definitiva che soddisfa tutti e 5 i requisiti del Ministero. Il nostro applicativo è stato sviluppato in modo da integrarsi perfettamente tra i sistemi e le procedure già esistenti, di gestire scorte e somministrazioni e di tracciare tutti i movimenti dei materiali, il tutto grazie ad un sistema orientato al workflow e al perfetto interfacciamento tra moduli specifici.

Ma è nella fase di prescrizione e organizzazione che la possibilità di incorrere in errori aumenta, soprattutto in una sanità ancora legata a sistemi quali carta e penna. In questi processi gli errori si possono manifestare sia nella scrittura sia nella comunicazione della terapia, in particolare in situazioni di illeggibilità delle prescrizioni, di raccolta incompleta delle informazioni e di utilizzo della prescrizione verbale.

 OMM, ovvero gestione completa del processo del farmaco chemioterapico

OMM, ovvero gestione completa del processo del farmaco chemioterapico

Quale conclusione dell’analisi, il documento dichiara come l’utilizzo delle tecnologie informatizzate migliori la sicurezza in tutto il processo di gestione del farmaco antineoplastico, riducendo drasticamente le situazioni di errori di scrittura, di lettura della trascrizione e di calcolo. La sicurezza del paziente è il nostro impegno, per questo abbiamo pensato a come rendere OMM la suite per la gestione del processo oncologico più efficiente mantenendo al contempo un approccio a tolleranza zero.

Sei curioso di scoprire come siamo riusciti ad avvicinarci alla tolleranza zero? Leggi di più su OMM – Oncology Medication Management.