Le nuove app per Tablet e iPhone di MEDarchiver Cardiology in anteprima ad ANMCO 2016: curiosi di sapere come possiamo migliorare la sicurezza del paziente cardiologico?

 

Gli errori clinici sono ormai individuati come la terza causa di decesso subito dopo le patologie cardiovascolari ed oncologiche [1] .

Non è più possibile continuare con processi fondati sulla concentrazione e sulla buona volontà di operatori professionali, medici e infermieri in prima linea, sempre più sotto pressione e spesso costretti ad operare in condizioni critiche, ma è indispensabile riconsiderare i metodi di lavoro ricorrendo ad un sistema informativo cardiologico progettato con l’obiettivo specifico di ridurre gli errori organizzativi e aumentare l’efficienza.

  Stima dei decessi in USA collegati ad errori medici evitabili [2]

Stima dei decessi in USA collegati ad errori medici evitabili [2]

 

Il 23% dei cittadini dell’Unione Europea ritengono di essere stati esposti a errori medici. [3]

 

Negli USA la frequenza degli errori è tra il 3.7% ed il 16.6% dei ricoveri. Oltre 200.000 decessi ogni anno per errori medici evitabili. [4]

 

In Italia nel 4% dei ricoveri si commette un errore con danni o conseguenze per il paziente: 320.000 casi stimati ogni anno, per la maggior parte causati da carenze e omissioni documentali. [5]

Gestendo con le nostre soluzioni oltre 27.000.000 pazienti, 1.500.000 di cartelle di ricovero e 52.000.000 eventi clinici, in MEDarchiver prendiamo molto seriamente la questione degli errori clinici.

Così abbiamo analizzato e identificato 5 categorie fondamentali di errore e ne abbiamo derivato i requisiti essenziali per eliminare le situazioni di rischio.

Errori di interpretazione, omissione, duplicazione, trascrizione e informazione: per ognuno di essi abbiamo lavorato instancabilmente per studiare una soluzione “a tolleranza zero”.

Siamo convinti che nell'era del Big Data la Sanità non possa accontentarsi di chiamare Dossier o Fascicolo Sanitario Elettronico un semplice repository di documenti testuali destrutturati, e per questo motivo continuiamo a volerci distinguere con soluzioni che consentono la raccolta strutturata di ogni dato specialistico alla fonte, integrando le nostre piattaforme con tutti gli strumenti necessari per consentire ad ogni operatore in sanità di documentare in modo efficiente ed efficace la cosa giusta al momento giusto.

In MEDarchiver facciamo solo questo, da sempre: progettiamo soluzioni tecnologiche in grado di ridisegnare e ottimizzare i processi clinici riducendo gli errori.

Se credi anche tu che il digital divide non esista solo tra regioni del mondo e popoli, ma anche tra una sanità con soluzioni informatiche inadeguate e altri settori in cui le tecnologie dell’informazione esprimono tutto il loro potenziale,

vieni a trovarci il prossimo 2-4 giugno
al 47° Congresso Nazionale di Cardiologia ANMCO,
presso il Palacongressi di Rimini.

Ci troverai allo stand n° 64, dove saremo presenti con la nostra tecnologia di sempre, un sistema informativo cardiologico ancora più completo e funzionale, e con le anteprime delle nuove soluzioni web e le app per Android e iOS .

Viene a scoprire

MEDarchiver Cardiology

Il sistema informativo cardiologico proprio come lo avevi immaginato.

Non esitare a contattarci allo 040 3478508 oppure su info@medarchiver.com per richiedere una dimostrazione dedicata presso il nostro stand.

Ci vediamo a Rimini.

Seguici anche su Web | LinkedIn | Web Cardiology


MEDarchiver Cardiology è il più completo sistema informativo cardiologico sul mercato: un dossier sanitario integrato del paziente cardiologico, cardiochirurgico e cardiovascolare interfacciato con tutta la strumentazione diagnostica,  corredato da un PACS multimodale, completo di funzioni di ECG e Ultrasound management, in grado di offrire oltre 200 moduli clinici e infermieristici specializzati.

MEDarchiver è leader del settore “Hospital Information and Communication Systems (HICT)” per il mercato italiano, con competenze senza pari nel campo della bioingegneria e dell'informatica medicale. La missione di MEDarchiver è ridurre gli errori clinici e migliorare i processi ospedalieri attraverso il design e l'implementazione di sistemi informativi per strutture sanitarie che siano provvisti di un’architettura integrata, robusta, complessa e coerente. Offrendo competenze ineguagliabili nell'integrazione di dispositivi medici e nello sviluppo di sistemi clinici avanzati, e implementando soluzioni all-digital attraverso un’esclusiva piattaforma software proprietaria, MEDarchiver copre tutte le aree ospedaliere: amministrativa, clinica, chirurgica, infermieristica ed assistenziale. Le installazioni di MEDarchiver contano oltre 17.000 utenti, coinvolti quotidianamente nella gestione di più di 27 milioni di pazienti e oltre 50 milioni di eventi clinici. L'esclusiva interoperabilità offerta dalle soluzioni MEDarchiver include interfacce per più di 100 dispositivi medici. MEDarchiver offre ai propri clienti risorse professionali specializzate (ingegneri biomedicali, clinici, elettronici e software), assicurandosi che ogni processo venga concluso in modo fluido e senza errori. I "Lead Packages", i principali pacchetti per la cardiologia, l'oncologia e le sale operatorie rappresentano lo stato dell'arte dei sistemi informativi specialistici, mentre la soluzione “PHC - Private Hospital & Clinic” di MEDarchiver è la più completa piattaforma all-inclusive sul mercato.

Riferimenti
I riferimenti citati sono reperibili anche sulla sezione dedicata agli errori clinici sul sito MEDarchiver.

[1] Grafico basato sulle seguenti publicazioni:

·          Kohn LT, Corrigan JM, Donaldson MS, editors. To err is human: building a safer health system. Washington, DC: National Academy Press, Institute of Medicine; 1999

·          Brennan, T.A., Leape, L.L., Laird, N. et al, Incidence of adverse events and negligence in hospitalized patients: results from the Harvard Medical Practice Study I. N Engl J Med. 1991;324:370–376.

·          Landrigan CP, Parry GJ, Bones CB, Hackbarth AD, Goldmann DA, Sharek PJ. Temporal trends in rates of patient harm resulting from medical care. N Engl J Med 2010;363:2124-2134

·          Classen, D.C., Resar, R., Griffin, F., Federico, F., Frankel, T., Kimmel, N. et al, Global trigger tool’ shows that adverse events in hospitals may be ten times greater than previously measured. Health Aff. 2011;30:581–589.

·          Levinson DR, Adverse Events in Hospitals: Case Study of Incidence Among Medicare Beneficiaries in Two Counties, US Department of Health and Human Services, Office of the Inspector General, 2008, Report No. OEI-06-08-00220

·          James JT, A new, evidence-based estimate of patient harms associated with hospital care, J Patient Saf. 2013;9:122-128.

 [2] http://www.euro.who.int/en/health-topics/Health-systems/patient-safety/data-and-statistics

[3] http://circ.ahajournals.org/content/106/20/2623.full#ref-1

[4] http://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=29435